La Natura ad Altanea

La zona di Altanea fino a un paio di decenni fa era destinata alla coltivazione agricola intensiva e solo dal 2000 si è trasformata in una località turistica.

Nel piano di sviluppo residenziale si sono volute mantenere le caratteristiche ambientali della località ed è per questo che i villaggi sono stati costruiti lasciando ampio spazio alle zone verdi, ai giardini, alle piste ciclo-pedonali e a tutte le aree dedicate allo sport, allo svago e al divertimento.
Nei giardini, nei parchi e lungo le strade sono state piantate, e lo saranno ancora in futuro, numerose specie vegetali prevalentemente autoctone, a ciascuna delle quali è stato dedicato il nome dei residence e villaggi, basti pensare, solo per citarne alcuni, agli Olmi, ai Salici o ai Lecci.

Nella località è possibile muoversi comodamente in bicicletta, grazie alla presenza di percorsi pedonali e ciclabili che conducono alla spiaggia e alle vicine località di Porto Santa Margherita e Caorle passando per prati verdi, corridoi ombrosi e un laghetto artificiale.
Un piccolo boschetto separa la zona dei villaggi dalla spiaggia sabbiosa di Altanea. Ed è proprio all’ombra delle fronde, nel Boschetto degli Elfi, che lo staff dell’animazione fa giocare e divertire quotidianamente i bambini del mini club.

La spiaggia di fine sabbia dorata e il mare pulito permettono la balneazione dell’intera famiglia in tutta tranquillità potendo contare su un ambiente sicuro e salubre, attestato anche dal riconoscimento internazionale della Bandiera Blu, che premia le spiagge più sostenibili.